stampa

PROGRAMMA
VENERDI 21 MAGGIO
 Ore 15.00
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Apertura del Festival
Interventi del sindaco di Vitorchiano Gemini Ciancolini, del preside dell’Istituto superiore universitario “Progetto Uomo” Nicolò Pisanu, del vice rettore dell’Università Pontificia Salesiana Vito Orlando e del capo dipartimento delle politiche giovanili, in rappresentanza del Ministro della Gioventù, Andrea Fantoma.
Ore 15 – 24
Monastero di sant’Agnese
Mostra documentaria
Non è mai troppo tardi. Alberto Manzi, storia di un maestro
A cura del Centro Alberto Manzi di Bologna.
Composta da dieci pannelli di grandi dimensioni con un percorso per adulti e uno per bambini, la mostra ripercorre la vita del maestro Alberto Manzi e la sua attività di educatore in Italia e in America Latina. La riproduzione di manoscritti, dattiloscritti, racconti, tavole colorate, manifesti, dischi, ritagli di giornali, fotografie e oggetti personali consente di conoscere uno straordinario autore di quaderni, sussidiari e libri di lettura per le scuole, ma anche di divulgatore scientifico, scrittore di libri per ragazzi, regista, autore e conduttore di programmi per la radio e la Tv fino all’incarico come sindaco di Pitigliano, in provincia di Grosseto, dove Manzi si è spento il 4 dicembre 1997. Accompagnano la mostra spezzoni delle trasmissioni televisive Non è mai troppo tardi, Educare a pensare, Impariamo insieme.
Ore 15-21
Porta della neve
Apertura dell’Archivio storico comunale
Ore 15-22
Piazza Roma
Apertura della chiesa di sant’Antonio
Ore 15.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
Le labbra istruite
Commento al libro dei Proverbi
LORENZO CHIARINELLI
Vescovo di Viterbo
Lorenzo Chiarinelli, nato a Concerviano, diocesi di Rieti, nel 1935,  è stato ordinato presbitero nel 1957 e vescovo nel 1983. Ha guidato le diocesi di Aquino, Sora e Pontercorvo, poi quella di Aversa e, infine, quella di Viterbo.
È stato vice assistente ecclesiastico centrale della Fuci dal 1967 al 1974 e attualmente è vice presidente della Conferenza episcopale laziale, membro della Commissione episcopale per la dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi, membro della Congregazione delle cause dei santi. Ha pubblicato, tra l’altro, Tutti chiamati a servire, (con Ernesto Vecchi, Edb, 1991), Presbiteri e vescovo : a servizio della comunione  (Edb, 1991), La catechesi verso il terzo millennio (Grafitalica, 2000) e Padre, dimmi una parola (Edb, 2007).
ORE 15.30
Torre civica
Come nasce un’illustrazione
Incontro per bambini con l’illustratrice Mirella Rotolo
Su prenotazione (ricci@progettouomo.net)
Mirella Rotolo, illustratrice e grafica di professione, ha frequentato l’Istituto d’arte di Monopoli (Bari) e lavora per enti pubblici e agenzie di comunicazione.
Ore 15.30- 19.30
Palazzetto della cultura
Mostra laboratorio
1 Mondo 10 Giocattoli 1000 combinazioni
I giocattoli dei popoli
Conduce Roberto Papetti
In che modo e con quali giochi i bambini e le bambine si divertono nelle strade, nelle piazze e nei cortili di tutto il mondo? Lo spiega questa mostra laboratorio presentando i 10 giocattoli “più giocati” nei cinque continenti, pezzi unici accompagnati da circa un centinaio di varianti etniche. Ad ogni giocattolo sono abbinate schede con informazioni storiche e geografiche. Un viaggio nelle culture ludiche dei popoli che considera i giocattoli come strumenti di educazione, memoria e trasmissione di un sapere interculturale e multietnico.
A cura di: La Lucertola. Centro gioco, natura, creatività del Comune di Ravenna
Su prenotazione per le scolaresche di ogni ordine e grado. L’illustrazione della mostra richiede circa un’ora. (ricci@progettouomo.net)
 
Ore 16.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
I grandi codici
Sacre scritture, laicità  e insegnamento religioso in Europa
FLAVIO PAJER
Docente di Pedagogia e didattica delle religioni
Università Pontificia Salesiana – Roma
Facoltà Teologica dell’Italia meridionale – Napoli
 
Flavio Pajer è professore di Pedagogia e didattica delle religioni alla Pontificia Università Salesiana di Roma e alla Facoltà Teologica dell’Italia meridionale di Napoli. Si è occupato di teorie della formazione – con particolare riguardo all’educazione religiosa – e di questioni relative alla libertà religiosa nelle società europee in contesti multiculturali e alla luce della crisi dell’egemonia culturale della tradizione cristiana. Oltre ad aver svolto un’intensa attività pubblicistica, ha pubblicato numerosi manuali per il catechismo e l’insegnamento della religione nelle scuole. Tra le sue opere: L’insegnamento scolastico della religione nella nuova Europa (a cura, Rivoli 1991); Europa, scuola, religioni. Monoteismi e confessioni cristiane per una nuova cittadinanza europea (a cura, Torino 2005); L’Unione Europea e la sfida delle religioni. Verso una nuova presenza della religione nella scuola (et al., Torino 2005).
 
Ore 17.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
L’esilio della memoria
Scritture, immagini e trasmissione della speranza
BRUNETTO SALVARANI
Docente di Missiologia e Teologia del dialogo
Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna – Bologna
 
Brunetto Salvarani è docente di Missiologia e Teologia del dialogo alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna di Bologna. Teologo, giornalista e scrittore, dirige il mensile di educazione interculturale Cem Mondialità e il periodico del dialogo cristiano-ebraico Qol. Oltre a far parte del comitato editoriale della trasmissione di Rai 2 Protestantesimo, collabora con i periodici Settimana e Il Regno occupandosi di dialogo interreligioso, teologia narrativa e interculturalità. Fra le numerose pubblicazioni si ricordano: C’era una volta un re… Salomone che scrisse il Qohelet (Paoline 1998), In difesa di Giobbe e Salomon. Leopardi e la Bibbia (Diabasis 1998), In principio era il racconto (Emi 2004). Con Raffaele Mantegazza ha pubblicato Disturbo se fumetto? (Unicopli 1998) e Le strisce dei lager. I fumetti e la Shoà (Unicopli 2000). Tra i libri più recenti si ricordano Da Bart a Barth. Per una teologia all’altezza dei Simpson (Claudiana 2008), pubblicato nel 2009 anche in traduzione tedesca con il titolo Bart trifft Gott. Das Evangelium der Simpsons, e Il muro di vetro (Emi 2009, con Paolo Naso).
 
Ore 18.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Il disagio migrante
Forme della convivenza nelle società multiculturali
SALVATORE INGLESE
Docente di Pischiatria e Pedagogia interculturale
Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”
 
Salvatore Inglese, medico, etnopsichiatra e psicoterapeuta, studia da anni il disagio psichico delle popolazioni migranti in Italia, Francia, Svizzera, Canada, Marocco, prestando particolare attenzione alle relazioni tra psicopatologia e culture di provenienza dei pazienti. --Su questi temi collabora con la Società italiana di antropologia medica e con il Laboratorio di storia Dedalus. Da oltre un decennio collabora con il Centre Georges Devereux dell'Università di Parigi VIII. Partecipa inoltre alle redazioni de I fogli di Oriss, Am. Rivista della Società Italiana di Antropologia Medica, Daedalus, Ethnopsy, Les mondes contemporaines de la guérison. E’ stato corrispondente italiano de La Nouvelle Revue Ethnopsychiatrie ed è autore di numerose pubblicazioni scientifiche in italiano, francese e inglese.
 
Ore 19.15
Piazza Roma (in caso di pioggia sala del Consiglio comunale)
Anteprima nazionale
Proiezione del docufilm
Scorie
Italia 2009, 42 minuti. Soggetto di Giulia Bondi, sceneggiatura di Giulia Bondi e Antonio Pirrone, regia di Antonio Pirrone. Produzione: Provincia di Crotone, Arci Crotone circolo Culture in movimento, Cooperativa Agorà, C62 s.r.l., Filmhackers
 
A Crotone, confine meridionale d'Europa, si incontrano due mondi. Quattro giovani attendono il permesso di asilo come rifugiati politici nel più grande centro europeo di accoglienza per migranti, mentre altri cinque ragazzi frequentano il liceo nella loro città e sono impegnati contro il degrado ambientale. Nei due gruppi c’è chi studia e chi non è mai andato a scuola, chi lotta contro la ‘ndrangheta e chi è fuggito dalla guerra, chi è immigrato e chi sogna di emigrare. Ma tutti indossano le stesse scarpe da ginnastica e hanno visto almeno una volta Titanic.
 
Giulia Bondi, giornalista e videoreporter, una laurea alla Bocconi in discipline economiche e sociali, nel 2006 ha vinto il Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi sezione giovani. Ha pubblicato Ritorno a Montefiorino. Dalla resistenza sull’Appennino alla violenza del dopoguerra, scritto con il nonno Ermanno Gorrieri (Il Mulino, 2005) e Non di sola arte. Viaggio in Italia tra voci e numeri della giovane arte contemporanea, scritto con Silvia Sitton (Edizioni Fondazione Giovanni Agnelli, 2007). Ha collaborato con la Rai per il Prix Italia, la redazione del Tg2 e ha realizzato produzioni sulla Resistenza andate in onda su Rai 1 e Rai 3.
 
Ore 21.00
Piazza Umberto I (ex cinema)                                      
Omaggio a Gianni Rodari
Favole della buonanotte per bambini e ragazzi
Compagnia Teatro In...Stabile

SABATO 22 MAGGIO

Ore 21.30
Piazza Roma (in caso di pioggia sala del Consiglio comunale)
Proiezione
Storie brevi e brevissime
Ragazzi e adolescenti nei cortometraggi del regista Alessandro Celli
Al termine della proiezione, il regista converserà con Nicolò Pisanu
 
Alessandro Celli, italo-canadese, nato a Roma nel 1976, si è diplomato in Arte e Tecnica Cinematografica alla London Film School diretta da Mike Leigh. Ha esordito come regista nel 2004 con il corto Leo e Sandra, che ha vinto il San Francisco Short Film Festival ed è arrivato in finale al Giffoni Film Festival. Nel 2005 ha scritto e diretto Montesacro, miglior cortometraggio al Philadelphia Documentary & Fiction Festival e miglior sceneggiatura al New York Film Festival. Nel 2007, con Uova (prodotto da Carla Mori per Blue Suede Shoots), ha vinto oltre venti premi internazionali tra cui il David di Donatello 2008 come miglior cortometraggio. Ai Nastri d’argento il regista ha ricevuto una duplice Menzione Speciale della giuria per avere ben due cortometraggi (Uova e Fine corsa) tra i film finalisti. Su segnalazione di Ermanno Olmi, ha diretto il cortometraggio La pagella all’interno del progetto perFiducia di Intesa San Paolo. I cortometraggi di Alessandro Celli affrontano spesso tematiche che vedono come protagonisti ragazzi e adolescenti.
Ore 9 – 24
Monastero di Sant’Agnese
Mostra documentaria
Non è mai troppo tardi. Alberto Manzi, storia di un maestro
 
Ore 9-13
Palazzetto della cultura
Mostra laboratorio
1 Mondo 10 Giocattoli 1000 combinazioni
I giocattoli dei popoli
Conduce Roberto Papetti
Su prenotazione per le scolaresche di ogni ordine e grado. L’illustrazione della mostra richiede circa un’ora. (ricci@progettouomo.net)
 
Ore 9-21
Porta della neve
Apertura dell’Archivio storico comunale
 
Ore 9-22
Piazza Roma
Apertura della chiesa di sant’Antonio
 
Ore 9.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
Abbondanza e privazioneAvventure e disavventure dell’educazioneFRANCESCO MATTEI
Docente di Filosofia dell’educazione e di Pedagogia generale
Università di Roma Tre
Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”
 
Francesco Mattei è professore ordinario di Filosofia dell’Educazione e di Pedagogia generale all’Università di Roma Tre, dirige la collana “Teoria e storia dell’educazione” (oltre 120 volumi) presso l’editore Anicia e la collana “Comunicazione e scienze umane” (con Luigi Punzo) presso la Franco Angeli. Oltre ad aver curato e tradotto opere di Legrand, Gatty, Pocztar, Mariet, Giesecke e Broccoli, ha pubblicato, tra l’altro, Sul “Personalismo critico” di Mario Manno (Anicia, 2009) e Sfibrata paideia. Bulimia della formazione, anoressia dell’educazione (Anicia, 2009). Ha inoltre partecipato a volumi collettanei e interviene sulle riviste “Formazione e lavoro” e “Childhood and society”.
 
Ore 10.00
Atrio del Palazzo comunale/Torre civica
Come nasce un’illustrazione
Incontro per bambini con l’illustratrice Mirella Rotolo
Su prenotazione (ricci@progettouomo.net)
 
Ore 10-13
Monastero di sant’Agnese
Foto, ricette e vecchi giochi
Laboratorio delle scuole di Vitorchiano
Armati di taccuini e macchine fotografiche, i ragazzi delle scuole di Vitorchiano perlustrano il borgo medievale alla ricerca di testimoni in grado di raccontare antiche ricette e vecchi giochi.
 
Ore 10.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione con proiezioni
Il palinsesto dei valori
Metamorfosi della comunicazione sociale in Italia
ROBERTO FRANCHINI
Direttore dell’Agenzia regionale di comunicazione e informazione della Regione Emilia-Romagna
 
Roberto Franchini, direttore dell’Agenzia di Informazione e Ufficio Stampa della Regione Emilia-Romagna e presidente della Fondazione Collegio San Carlo di Modena, è giornalista professionista. Tra gli anni Ottanta e Novanta è stato vice capo redattore dell’Unità e collaboratore di Repubblica, oltre che docente in corsi della Scuola di giornalismo di Bologna e nelle Università di Bologna, Milano e del Molise. Autore di numerosi saggi culturali e storici, ha pubblicato, tra l’altro, Una città in bianco e nero (con Dario Guidi, Ediesse 1990), dedicato all’immigrazione extracomunitaria, Premesso che non sono razzista (Editori Riuniti, 1992) e Supermarket Paradiso (Editori Riuniti, 1995), libro-inchiesta sulla comunicazione e i consumi culturali dei giovani. Ha inoltre pubblicato Le pecore rosse, libro-intervista all’arcivescovo di Modena Santo Quadri, e Il tallone d’Achille, dedicato a giovani e doping. Oltre venti i premi ricevuti per campagne di comunicazione e di relazioni pubbliche, tra cui un riconoscimento europeo sui temi ambientali, l’E-content Award Italy, la Magnolia d’argento al 13esimo Shangai Television Festival 2007 e il Premio Assorel 2009 Comunicazione della e per la Pubblica amministrazione.
 
Ore 12.15
Piazza Roma (in caso di pioggia sala del Consiglio comunale)
Lezione spettacolo per voce, fisarmonica, violoncello e immagini
Zidane
Anatomia di una testata mondiale
SERGIO MANGHI
Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi
Università di Parma
testi e voce narrante
Fulvio Redeghieri
musiche e fisarmonica
Dóra Szabó
violoncello
Durata: 60 minuti circa
 
La notte del 9 luglio 2006, all’Olympia Stadion di Berlino, quando la finale dei mondiali tra Francia e Italia è a dodici minuti dal fischio di chiusura, Zinedine Zidane, il più grande calciatore del mondo, nel giorno più fulgido della sua carriera, ferma di colpo l’orologio della storia con una memorabile testata al petto del difensore Marco Materazzi. A che cosa ha reagito Zidane? Che cosa ha detto veramente Materazzi? Le cronache saranno prodighe di spiegazioni. E finalmente, con l’uscita di scena di quelle domande inutili e sbagliate, lo spettacolo può iniziare.
 
Sergio Manghi
Professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università degli Studi di Parma, è membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in Psicologia. Membro del Comitato editoriale della rivista La società degli individui, è autore di numerose pubblicazioni, tra cui: Il gatto con le ali. Ecologia della mente e pratiche sociali (Feltrinelli, 1990; Asterios, 2000), Attraverso Bateson. Ecologia delle mente e relazioni sociali (a cura, Cortina, 1997), La conoscenza ecologica. Attualità di Gregory Bateson (Cortina, 2004), Il medico, il paziente e l’altro. Un’indagine sull’interazione comunicativa nelle pratiche mediche (Angeli, 2005), Zidane. Anatomia di una testata mondiale (Città Aperta, 2007), Il soggetto ecologico di Edgar Morin. Verso una società-mondo (Erickson, 2009), Lo sguardo della vittima. Nuove sfide alla civiltà delle relazioni (a cura, con A. Bosi, Angeli, 2009). Ha inoltre curato, tradotto e introdotto il volume di Edgar Morin Della verità e dell’errore. Rigenerare la parola politica (Erickson, 2009).
 
Fulvio Redeghieri
Compositore e concertista, ha iniziato giovanissimo la carriera di musicista e ha svolto la propria attività per molti anni all’estero (Inghilterra, Irlanda, Germania, Grecia, Spagna, Sud Africa, Pakistan, Francia), dove ha suonato con le più svariate formazioni musicali. Negli anni Settanta è stato impegnato come compositore, musicista e attore nella cooperativa teatrale “La Compagnia del Collettivo” di Parma, dove è rimasto per una decina di anni. Nello stesso periodo ha fondato il “Teatrino Armonico”, formazione teatral-musicale per la quale ha composto le musiche e allestito alcune pièce teatrali di Brecht.
Oltre ad aver composto musiche di scena per numerose compagnie teatrali, nel 1995  ha fondato il “Trio Gardel” con i maestri Alessandro Nidi e Massimo Ferraguti e, nel 1982, la scuola di musica “Note d’Autore” di Parma. Nel 2000 ha inciso il cd Omaggio a Piazzolla, nel 2005 ha composto Valzer per fisarmonica e violoncello e ha pubblicato il cd omonimo con il violoncellista Michele Ballarini. Nel 2007 ha composto e diretto per il cantante lirico Michele Pertusi e l’Orchestra del Teatro Regio di Parma sei brani poi pubblicati nel cd  Guarda la Vita.
 
Dóra Szabó 
Nata in Ungheria nel 1982, studia violoncello dall'età di 7 anni. Ha compiuto gli studi musicali all'Università di Szeged e al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, laureandosi in musica da camera sotto la guida di Pierpaolo Maurizzi. Ha inoltre frequentato il corso di perfezionamento tenuto da Enrico Bronzi, il corso del “Trio di Parma” nel 2008 e 2009 e ha  partecipato alla masterclass di Yves Savary, Philip Muller, Frans Helmerson e Raphael Rosenfeld. Suona regolarmente con l'Orchestra Cantelli di Milano, con l'Orchestra Milano Classica, con l'Orchestra Filarmonica Italiana ed ha collaborato con “I Musici di Parma” e con l'Orchestra della Provincia di Lecco.
 
Ore 15-18
Monastero di sant’Agnese
Foto, ricette e vecchi giochi
Laboratorio delle scuole di Vitorchiano
Armati di taccuini e macchine fotografiche, i ragazzi delle scuole di Vitorchiano perlustrano il borgo medievale alla ricerca di testimoni in grado di raccontare antiche ricette e vecchi giochi
 
Ore 15.00
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
Arte come ascetica intramondana
La provocazione estetica e musicale nell’epoca della miseria
GIULIO SFORZA    
Docente di Pedagogia generale
Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”
 
Giulio Sforza, ha insegnato per circa quaranta anni discipline pedagogiche (con particolare attenzione al versante della filosofia dell’Educazione, dell’educazione estetica in generale e di quella musicale in particolare) alla Sapienza prima e, dalla sua origine, a Roma Tre. Tra le cose che ha scritto ha più care: Metaproblematico e Pedagogia, La Funzione didattica, Studi Variazioni Divagazioni, Educazione e Sinistra tra conformismo e liberazione (con Ettore Laurenzano), Musica   in prospettiva europea (con Maria Teresa Luciani), i volumi collettanei da lui curati  L’Educazione Estetica oggi, Religione ed Educazione, Musica ed ecologia in prospettiva estetica (Atti delle omonime “Giornate Internazionali Itineranti” promosse dall’Associazione culturale di varia Umanità e Musica “Vivarium” da lui fondata e dal Laboratorio di Educazione Estetica ed Artistica “Anna Maranzana” del DSE dell’Università di Roma Tre che egli dirige), Altre Variazioni e le sue nugae poetiche e musicali. Ha tradotto dal francese Held, Lévy, Onimus, Daniélou, Bergonioux, Polin... e, dall’italiano con Jacqueline Held, Rodari (Poèmes au ciel et sur la terre). Per le edizioni Atelier des Grames ha curato  per la parte italiana l’edizione bilingue del poema in prosa L’a bordée di Michaël Glück. Variazioni sul Tema e Vitam impendere pulchro, sono gli ultimi volumi usciti da Anicia. Inoltre, collabora a varie riviste francesi tedesche e polacche sui temi dell'educazione estetica.
 
Ore 15.30- 19.30
Palazzetto della cultura
Mostra laboratorio
1 Mondo 10 Giocattoli 1000 combinazioni
I giocattoli dei popoli
Conduce Roberto Papetti
Su prenotazione per le scolaresche di ogni ordine e grado. L’illustrazione della mostra richiede circa un’ora. (ricci@progettouomo.net)
 
Ore 15.30
Torre civica
Come nasce un fumetto
Incontro per bambini con il fumettista Massimo Bonfatti
Per bambini e ragazzi da 6 a 12 anni
Su prenotazione (ricci@progettouomo.net)
 
Massimo Bonfatti, autore, fumettista e disegnatore, inizia l’attività alla metà degli anni Settanta andando a bottega da Silver, Bonvi e Clod.  Mentre frequenta l’Istituto d’arte inizia le collaborazioni con i maestri fumettisti lavorando sulle tavole di Cattivik, Nick Carter, Sturmtruppen, Lupo Alberto, Nicoletta e Pif e sperimenta  produzioni autonome: una strip a fumetti su Totò, vignette, illustrazioni, cartoni animati, pittura, fotografia, manifesti teatrali, copertine di libri. Per quindici anni Bonfatti ha prodotto regolarmente storie e disegni del personaggio di Cattivik per Silver e, a fumetti e ha realizzato a fumetti un soggetto cinematografico di Mario Monicelli dal titolo Capelli lunghi. Nel 2000 dà vita, assieme allo sceneggiatore Claudio Nizzi, al personaggio di Leo Pulp, investigatore scalcinato e ironico nella Hollywood degli anni Quaranta, tradotto ora anche all’estero.
 
Ore 15.30
Visita guidata al borgo medievale di Vitorchiano
Partenza da Porta Romana
Su prenotazione (ricci@progettouomo.net)
Paese di origine etrusca, castrum romano e poi centro urbano fortificato, il borgo di Vitorchiano è stato a lungo conteso tra la vicina e potente Viterbo e Roma, alla quale decise solennemente di sottomettersi nel XIII secolo. In cambio, il Senato Romano le riconobbe ampie esenzioni fiscali, le consentì di aggiungere al proprio stemma la sigla S.P.Q.R., di fregiarsi della Lupa e di fornire gli uomini per la guardia capitolina. Ancora oggi, nelle manifestazioni ufficiali del Comune di Roma, si può ammirare la Guardia del Campidoglio nei costumi che, secondo la tradizione, furono disegnati da Michelangelo Buonarroti.
 
Ore 16.00
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
L’esploratore telematico
Differenze culturali nel villaggio globale
 
FEDERICA ZANETTI
Docente di Didattica e Pedagogia speciale all’Università di Bologna
 
Federica Zanetti, docente di Didattica e Pedagogia speciale all’Università di Bologna, si occupa di ambienti  di e-learning e learning objects, tecnologie nel quotidiano infantile, innovazione didattica e Information and Communication Technologies, apprendimento socio-costruttivistico e social networking, nuove tecnologie e ambienti educativi inclusivi, teatro ed educazione alla cittadinanza. Dal 2009 è membro del Centro studi sul genere e l'educazione e del coordinamento del progetto "Sostegno alla promozione e sviluppo della scuola inclusiva in El Salvador". Lo scorso anno ha partecipato come consulente ad una missione in Bielorussia per la promozione delle attività formative rivolte alle scuole. Ha pubblicato, tra l’altro, Telematica e intercultura. Le differenze culturali nelle contraddizioni del villaggio globale (Edizioni Junior, 2002), Educare alla cultura zingara. Itinerari di viaggi attraverso i luoghi dell'incontro (Edizioni Junior, 2001) e “Young people identities, informal learning and cultural orientation in the context of ethnic minorities”, in Walther A., Stauber B., (Eds.), Lifelong Learning in Europe. Difference and divisions. Strategies of social integration and individual learning biographies (Tubingen, 1999).
 
Ore 16.30
Monastero di sant’Agnese
Laboratorio per bambini
Libri animati
Il laboratorio, rivolto a bambini da 3 a 6 anni, prevede la  lettura animata di due storie scritte da Alberto Manzi per i più piccoli. I personaggi dei racconti diventeranno protagonisti di divertenti segnalibri inventati dai bambini stessi.
A cura di Alessandra Falcone, Ivana Lombardini e Beatrice Manni del Centro Alberto Manzi.
 
Ore 17.00
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
Menti insane
Crimini e crudeltà nell'era della playstation
SILVIO CIAPPI
Docente di Sociologia della devianza
Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”
 
Silvio Ciappi, docente di Sociologia della devianza, è laureato in Psicologia e Giurisprudenza, specialista e dottore di ricerca in Criminologia clinica. E' stato giudice onorario del Tribunale dei minorenni di Firenze, esperto-criminologo in alcune carceri speciali e consulente per importanti organizzazioni internazionali di ricerca. E' consulente esterno in materia di sicurezza, prevenzione della criminalità e terrorismo dell’Unione Europea. Tra i suoi ultimi libri: Periferie dell'Impero (Derive&Approdi, 2003), Orrori di Provincia (Mondadori, 2005), Aggressori Sessuali (Giuffrè, 2006), Profilo Hacker (Apogeo, 2007), La Nuova Punitività (Rubbettino, 2007), Le stragi di sangue che hanno sconvolto il mondo (Newton&Compton, 2009).
 
 
Ore 18.00
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
L'educazione sentimentale
Etica e politica nell'Italia contemporanea
ANNA TONELLI
Docente di Storia contemporanea, Storia dei partiti politici e Storia del giornalismo
Università di Urbino
 
Anna Tonelli è professore di Storia contemporanea nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, dove insegna anche Storia dei partiti e dei movimenti politici e Storia del giornalismo. Si occupa di storia politica e sociale, con particolare riferimento alla cultura popolare, alla storia della mentalità e del costume, al rapporto fra politica e società nell’Italia contemporanea. Tra i suoi ultimi libri: Comizi d’amore. Politica e sentimenti dal ’68 ai Papa boys (Carocci, 2007); Politica e amore. Storia dell’educazione ai sentimenti nell’Italia contemporanea (Il Mulino, 2003), vincitore premio Brancati 2004, e Stato spettacolo. Pubblico e privato dagli anni ’80 a oggi (Bruno Mondadori, 2010).
 
Ore 18.00
Visita guidata al borgo medievale di Vitorchiano
Partenza da Porta Romana
Su prenotazione
 
Ore 19.00
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
La rivolta
Una storia italiana del 1970
Lettura a più voci con l’accompagnamento di musiche dal vivo e filmati d’epoca in bianco e nero
Studenti dell’Istituto superiore universitario “Progetto Uomo” – Polo di Reggio Calabria
 
Il 14 luglio 1970 a Reggio Calabria scoppia un’inaspettata rivolta violenta. Con l’assegnazione del capoluogo regionale a Catanzaro, la storica capitale calabrese rischia di perdere ruolo e posti di lavoro. Dopo scioperi, cortei e barricate, si contano i primi morti e l’insurrezione assiste a infiltrazioni della criminalità organizzata e di gruppi neofascisti. Si teme che la città possa diventare il laboratorio di un colpo di Stato. Il Governo, a più riprese, invia contingenti della Celere per contrastare quella che Pier Paolo Pasolini definì “una guerra civile dimenticata”, i cui ingredienti sono il carattere popolare, la ricerca di identità, la depressione economica, la frustrazione culturale e un diffuso risentimento contro lo Stato.
 
Ore 21.00
Piazza Umberto I (ex cinema)
Il gatto con gli stivali
Favole della buonanotte per bambini e ragazzi
Compagnia Teatro In...Stabile
 
Ore 21.00
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione con proiezione
Alberto ManziL’ultima intervista al pioniere della scuola in televisioneROBERTO FARNE’
Professore di Didattica generale e Pedagogia del gioco
Direttore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin”
Università di Bologna
 
Alberto Manzi, ha utilizzato la tv per far prendere la licenza elementare a oltre un milione di analfabeti, ma è stato anche l'autore del celebre romanzo per ragazzi Orzowei, uno scrittore per l'infanzia tradotto in 32 lingue e uno dei protagonisti del rinnovamento pedagogico italiano. Alberto Manzi, che da 1960 al 1968 diventò celebre con il programma televisivo Non è mai troppo tardi, ha prodotto libri scolastici e di narrativa, programmi radiofonici e televisivi, si è occupato di didattica per gli immigrati stranieri e si è a lungo appassionato alle vicende dell'America Latina.  Nell’ultima intervista, concessa a Roberto Farnè il 13 giugno 1997, sei mesi prima della morte, Manzi ripercorre le esperienze più importanti della sua vita nella forma di in un intenso “testamento” ideale.
 
Roberto Farnè
Professore di Didattica generale, insegna Pedagogia del gioco e dello sport nella Facoltà di Scienze motorie dell’Università di Bologna ed è direttore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin”. Dirige, con Franco Frabboni, la rivista Infanzia (www.rivistainfanzia.it). Nel 2003 ha vinto "Lo Stilo d'oro", premio nazionale di Pedagogia "Raffaele Laporta", nella sezione "Didattica", con il libro Iconologia didattica. Le immagini per l'educazione dall'Orbis pictus a Sesame street (Zanichelli, 2003). I suoi campi di studio e ricerca, sia empirica che teorica, documentati da numerose pubblicazioni, riguardano prevalentemente la media-education, la cultura per l'infanzia, l’educazione extrascolastica e il gioco.
 
Ore 22.30
Piazza Roma
Sandro Ferrera Quintet presenta “Jazz in Voyage”
Musica da vedere
Sandro Ferrera  tromba e flicorno, Luciano Orologi sax, clarinetto basso, Andrea Biondi vibrafono, Steve Cantarano, contrabbasso, Alessandro Marzi, batteria
Un suggestivo viaggio musicale tra Boston e Tokyo, St. Thomas e l’India, realizzato attraverso un connubio tra suoni e sollecitazioni visive.
Durata: 80 minuti circa. Durante il concerto saranno proiettate immagini e filmati
 
Sandro Ferrera, diplomato in Tromba al Conservatorio di Pescara e docente di Educazione musicale nelle scuole medie statali, ha frequentato i corsi della "Jazz University" di Terni approfondendo lo studio dell'improvvisazione e della composizione con Paolo Fresu e Bruno Tommaso. Ha prodotto nel 2001 il cd Ianua Temporis, dedicato alle musiche delle civiltà antiche, nel 2003 Incontres, lavoro in quintetto sulle musiche del Mediterraneo, nel 2006 Only Standards, un duo (chitarra e tromba) di celebri brani del repertorio jazzistico, e nel 2009 I sette peccati capitali, musiche originali per tromba, sax, vibrafono, contrabbasso e batteria. Ha inoltre realizzato la colonna sonora del cortometraggio Incontrotempo di Giovanni Mischitelli, candidato nel 2006 al Syracuse International Film & Video Festival, negli Stati Uniti.
 
Luciano Orologi, diplomato in clarinetto al Conservatorio di Santa Cecilia in Roma, ha studiato sassofono con Eric Daniel e ha seguito seminari e corsi con Tino Tracanna, George Robert e Javier Girotto. Collabora con varie formazioni musicali, sia in ambito jazzistico che classico, con le quali ha partecipato a importanti festival e rassegne. Con il gruppi di Giampiero Mazzone ha vinto il Festival di Recanati nel 1998 e ottenuto il Premio speciale della Siae. Ha inciso i cd L'avvicinamento di Giampiero Mazzone, Taranteria con Mario Salvi, i brani per il musical Kiss Me Kate di Cole Porter, Oidè di Angelo Olivieri. Ha inoltre partecipato a spettacoli teatrali ed è autore di composizioni per la danza rappresentate in vari festival nazionali.
 
Andra Biondi, dopo un lungo periodo come batterista sotto la guida di Horacio  Hernandez, si è diplomato al Conservatorio dell’Aquila sotto la guida di Gianluca Ruggeri. Ha inoltre frequentato seminari dedicati all’interpretazione sulla musica contemporanea al Cantiere internazionale d’arte di Montepulciano, all’interpretazione e all’improvvisazione per vibrafono e marimba con David Friedman e all’improvvisazione con Danilo Rea e Maurizio Giammarco. Si è inoltre perfezionato al vibrafono con Andrea  Dulbecco e David Friedman a Berlino e al pianoforte con Massimo Fedeli. Oltre a svolgere un’intensa attività in orchestra sinfonica (Orchestra giovanile di Londra, Orchestra del Vaticano, Conservatorio di Santa Cecilia), registrazione e di colonne sonore (Mosè, La Bibbia) e di musica cameristica, collabora con il gruppo Ars Ludi con l'Orchestra da Camera Italiana diretta da Salvatore Accardo con cui ha inciso i cd Serenata per Violino Archi e Arpa e Percussioni di L. Bernstein e l’integrale dei Concerti per Violino di Paganini. Collabora inoltre con Ennio Morricone e la Roma sinfonietta e svolge attività nell'ambito della musica contemporanea. Nel 1998 ha vinto il secondo premio al Festival Internazionale di musica Jazz Colleferro.
 
Steve Cantarano, diplomato in contrabbasso al Conservatorio di Pescara e in Musica jazz al Conservatorio di Frosinone, ha studiato teoria, armonia e composizione e ha collaborato con  Enrico Pieranunzi, Maurizio Giammarco, Massimo Urbani, Paolo Fresu, Ettore Fioravanti, Riccardo Fassi, Eddy Palermo, Pietro Tonolo, Mike Melillo, Dusko Gojkovic, Etta Cameron, Donald Harrison, Eddie Wied, John Ramsay, Bob Gullotti, Idris Muhammad, Gary Bartz, George Garzone, Gary Smulyan, Bryan Carrott, Lee Konitz, Mick Goodrick. Attualmente collabora con  Trio di Riccardo Fassi, Trio di Giovanni Ceccarelli, Quartetto Trasform-Azione, Dario Lapenna, Ettore Fioravanti, Trio di Francesco Lo Cascio, Trio di Giovanni Ceccarelli e Ada Montellanico, Quartetto di Marcello Rosa, Big combo Walk in Progress, Aldo Bassi quartet. Ha partecipato a numerosi appuntamenti di rilievo nazionale e internazionale tra cui il Festival internazionale del jazz di Milano, Siena Jazz,  Umbria Jazz e Festival jazz di Urbino. Ha inoltre collaborato con varie trasmissioni radiofoniche (Radio 1 serata jazz, Radio3, Radio Vaticana) e televisive (Rai1, Tmc). 
 
Alessandro Marzi, figlio d'arte, ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte con i genitori, entrambi pianisti, e si diplomato in percussioni al Conservatorio di Santa Cecilia in Roma. Ha collaborato e registrato con musicisti di grande valore del jazz italiano ed internazionale, tra cui Nicola Stilo, Maurizio Giammarco, Aldo Bassi, Javier Girotto, Marcello Rosa, Cinzia Gizzi, Eddy Palermo, Tiziana Ghiglioni, Toninho Horta, Charles Davis, Scott Reeves, Karl Potter, Rosalia de Souza. Tra le altre collaborazioni di rilievo quella con Acustimantico, la World Youth Orchestra nella tournèe del 2002, le orchestre del Conservatorio di Santa Cecilia, del Teatro dell' Opera e l'Orchestra Dimi in occasione di varie produzioni Rai, tra cui il concerto di Capodanno 2002 al Quirinale. Ha inoltre partecipato alla realizzazione del metodo didattico "Nati per la batteria" di Antonio Buonomo.
 
 
DOMENICA 23 MAGGIO
 
Ore 9 – 20
Monastero di sant’Agnese
Mostra documentaria
Non è mai troppo tardi. Alberto Manzi, storia di un maestro
 
Ore 9-21
Porta della neve
Apertura dell’Archivio storico comunale
 
Ore 9-22
Piazza Roma
Apertura della chiesa di sant’Antonio
 
Ore 9.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
Rischiare la vita
Adolescenti tra dipendenze e nuove droghe
UMBERTO NIZZOLI
Docente di Psicopatologia dell'adolescenza, Disagio giovanile e Psicologia dello sviluppo
Università di Padova
Università di Bologna
Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”
 
Umberto Nizzoli è docente di Psicopatologia dell'adolescenza, Disagio giovanile e Psicologia dello sviluppo nelle Università di Padova e Bologna. Psicologo specialista in Psicoterapia, è clinico, consulente e formatore, ha lavorato all’Azienda Sanitaria Locale di Reggio Emilia dirigendo il Programma Salute Mentale e Dipendenze Patologiche. E’ stato direttore del Sert, del Servizio di Psicologia Clinica, del Dipartimento salute mentale, del Servizio per i disturbi alimentari, del Progetto Prevenzione e Cura dell’Abuso ai minori. Direttore di Personalità/Dipendenze (Mucchi editore), è autore di oltre 650 pubblicazioni ed articoli su giornali e riviste scientifiche italiane ed estere e direttore di numerose ricerche anche europee, è autore, tra l’altro, dei volumi  Il sistema dei servizi per le dipendenze patologiche (Franco Angeli, 2004), Disturbi alimentari e abuso di sostanze (Piccin, 2007) e Disturbi del comportamento alimentare (Carocci, 2007).
 
Ore 9-13
Palazzetto della cultura
Mostra laboratorio
1 Mondo 10 Giocattoli 1000 combinazioni
I giocattoli dei popoli
Conduce Roberto Papetti
Su prenotazione per le scolaresche di ogni ordine e grado. L’illustrazione della mostra richiede circa un’ora.
 
Ore 10.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
Ripartire dagli ultimi
Inclusione degli emarginati e rinnovamento sociale
GERARD EMMANUEL LUTTE
Docente di Psicologia dello sviluppo umano
Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”
 
Gérard Emmanuel Lutte, docente di Psicologia dello sviluppo umano all’Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”, ha insegnato all’Università Pontificia Salesiana dal 1959 al 1969 ed è stato professore ordinario di Psicologia dello sviluppo umano all’Università di Roma “La Sapienza”. Tra le sue pubblicazioni  Quando gli adolescenti sono adulti...i giovani in Nicaragua (Gruppo Abele, 1984), Psicologia degli adolescenti e dei giovani (Il Mulino, 1987), Dalla religione al Vangelo:  giovani rivoluzionari in Nicaragua (Kappa, 1988), Giovani lavoratori dei cinque continenti: storia di emarginazione e di liberazione (Kappa, 1989), Principesse e sognatori nelle strade in Guatemala (Amistrada, 2008, terza edizione). Ha lavorato con organizzazioni internazionali di giovani e ha fondato, in Guatemala, lassociazione Las Quetzalitas, gruppo di auto-aiuto di ragazze uscite dalla strada, e il Movimento delle ragazze e ragazzi di strada. In Italia e Belgio, ha iniziato la Rete di amicizia con le ragazze e ragazzi di strada del Guatemala.
 
Ore 9.30
Torre civica
Come nasce un fumetto
Incontro per bambini con il fumettista Massimo Bonfatti
Per bambini e ragazzi da 13 a 16 anni
Su prenotazione
 
Ore 10.30
Monastero di sant’Agnese
Laboratorio per bambini
Lo zio Alberto racconta
Scoprire cose nuove sfidandosi in un gioco a squadre. Per bambini dai 7 ai 10 anni, un’ora di gioco in cui divertirsi e imparare grazie ai racconti del maestro Alberto Manzi.
A cura di Alessandra Falconi, Ivana Lombardini e Beatrice Manni del Centro Alberto Manzi
 
ORE 11.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione
Diario di famiglia
Dinamiche domestiche in un programma di Rai Educational
MARIA RITA PARSI
Docente di Psicologia generale
Università telematica Uniecampus
Università di Roma “La Sapienza”
Università di Cassino
 
Maria Rita Parsi, psicologa, psicoterapeuta e scrittrice, è docente di Psicologia generale 2 all'Università telematica Uniecampus, del modulo tematico sulla Pedofilia nel master di Scienze Forensi dell’Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e di metodologie e tecniche di Psicoanimazione nel Master in "Metodologie e Tecniche della Creatività" dell'Università degli Studi di Cassino. Ha studiato, collaborato e lavorato a lungo con grandi maestri italiani della sociologia (Ferrarotti e Antiochia) della pedagogia (Lombardo Radice, Bernardini, Manzi) dell’antropologia (Di Nola) della psicologia (Canestrari, Spaltro, Ancona, Morino Abbele) della neuropsichiatria infantile (Bollea) della psicanalisi (Musatti, Mazzonis, Di Giulio) della sessuologia (Baldaro Verde), della psicoterapia (Marolla, De Silvestri, De Marchi, Festa, Lo Iacono). Nel 1991 ha dato vita all'associazione onlus "Movimento per, con e dei bambini", divenuta nel 2005 Fondazione Movimento Bambino, con centri a Roma, Milano, Cosenza e San Vendemmiano. Collaboratrice di quotidiani e periodici, ha all’attivo cinquanta pubblicazioni scientifiche e divulgative, testi scolastici per l'infanzia, testi teatrali, fiabe e poesie.
 
Ore 12.30
Piazza Roma (in caso di pioggia Sala del Consiglio comunale)
Lezione con proiezioni
Lo specchio di carta
Lezioni di neuroscienze con Topolino, Paperino & Co.
GIORGIO MARIA BRESSA
Docente di Psicobiologia del comportamento
Istituto superiore universitario di scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto uomo”
Proiezione di fumetti in tempo reale di
MASSIMO BONFATTI
Disegnatore e fumettista
 
Giorgio Maria Bressa, docente di  Psicobiologia del comportamento e medico specializzato in Clinica psichiatrica e in Medicina criminologica e psichiatria forense, ha insegnato Terapia psichiatrica generale, Psicofarmacoterapia, Clinica psichiatrica e Psichiatria geriatrica nelle Scuole di specializzazione delle Università di Roma “La Sapienza”, dell’Aquila, di Ancona e dell’Università Cattolica di Roma. Ha collaborato, con lunghi periodi di stage, con il National Institute of Mental Health di Bethesda (Maryland, Usa) e con il Wishard Memorial Hospital di Indianapolis (Indiana, Usa). Oltre alla ricerca clinica ha seguito e realizzato i progetti di sperimentazione delle più importanti molecole di psicofarmacologia recente. E’ autore di una ventina di libri di divulgazione psichiatrica e di oltre 70 articoli scientifici in Italiano e Inglese su argomenti di psicofarmacologia, psichiatria e psicobiologia. E’ stato editorialista dei quotidiani Secolo XIX di Genova e Il Messaggero di Roma e collaboratore delle riviste Donna Moderna, Per Me e Star Bene. Dal 1982 collabora con la Rai con rubriche radiofoniche e televisive. Nel 1999 e nel 2000 è stato responsabile del servizio medico psicologico della Nazionale Italiana di calcio Giornalisti Rai, capitanata da Lamberto Sposini.
 
Ore 11.00
Torre civica
Come nasce un’illustrazione
Incontro per bambini con l’illustratrice Mirella Rotolo
Su prenotazione
Ore 16.00
Percorso naturalistico guidato (45 minuti).
Partenza da Porta Romana
Su prenotazione
Ore 16.30
Piazza Roma
OrcheStralunata
 
Diretta dal maestro Maurizio Gregori, l’OrcheStralunata è composta da 20 elementi, bambini e ragazzi dai 7 ai 17 anni, tutti allievi delle Scuole di Musica gestite dall’Associazione Musicultura. Il repertorio è principalmente costituito dalla musica klezmer, dalle melodie balcaniche mescolate alla tradizione jazz: ritmi coinvolgenti, costruzioni melodiche originali e inusuali, mescolanza di generi e sonorità diverse sapientemente armonizzate. È una musica trascinante, che alterna melodie estremamente ritmate e ballabili a brani lenti e intimi; un genere musicale in cui è fondamentale il gruppo, l’intesa e il coordinamento tra gli elementi e che allo stesso tempo lascia spazio all’esecuzione solista. Il progetto è nato con l’obiettivo di associare allo studio individuale dello strumento l’esperienza del gruppo e del suonare insieme. Fin dalle primissime esibizioni i concerti dell’Orchestralunata hanno riscosso grande successo di pubblico e di critica, classificandosi al quarto posto su venti band emergenti della Tuscia partecipanti al concorso “Batti il tuo tempo”.
 
Ore 18.00
Piazza Umberto I (ex cinema)
Le avventure di Pinocchio
Favole della buonanotte per bambini e ragazzi
Compagnia Teatro In...Stabile
 
Ore 19.00
Piazza Roma
Tributo a Fabrizio De Andrè
ALESSANDRA Riccitelli voce, Diego Riccitelli chitarra, Emanuele Ziaco pianoforte.
 
Ore 20.15
Piazza Roma
Concerto della banda musicale di Vitorchiano